Ciao Salvatore,
come da accordi telefonici, ecco una mia testimonianza riguardante il mio alloggiare nella casa dei Tuoi genitori a Marsala.

Sono Elio e abito a Torino.
Nel mese di Giugno 2014 decisi di intraprendere un digiuno di oltre 40 giorni a Marsala, guidato da Salvatore Paladino che è un esperto in materia in quanto, egli stesso, ha praticato dei lunghi digiuni con successo per alcuni suoi problemi di salute anche gravi.
Però, ora, vorrei parlare di un fatto strano, capitatomi durante questo soggiorno ed esattamente mentre alloggiavo, da solo, nella Sua vecchia casa dei Suoi genitori e dei Suoi nonni che è situata a Marsala.
Una sera, prima di dormire, mi sedetti su una sedia nel corridoio, semibuio della casa, in raccoglimento e preghiera per la fine della giornata; mentre ero li seduto, ad occhi chiusi, improvvisamente, vidi passarmi davanti, lentamente, una figura femminile anziana, vestita di nero e molto china verso terra… mentre la osservavo, questa figura mi guardava con aria sospetta ed interrogativa, come se volesse dirmi: “cosa fai qui in casa mia?”
La figura arrivava dal vicino cortiletto interno alla mia destra. Dopo un po’, un’altra figura maschile, alta, sembrava avere un copricapo a forma di elmetto in testa e denotava una mancanza di diversi denti; arrivava dalla parte opposta alla figura precedente e mi scrutò con altrettanto sospetto e curiosità…pensai: sono capitato
bene!… Dopo qualche istante, non vidi più le due figure, ma vidi apparire, sempre ad occhi chiusi, davanti a me vicino ai miei piedi, un mucchio di banconote…erano legate in diversi pacchetti ed anche sciolte. La cifra doveva essere tanta…osservai stupito per un po’ questa grande quantità di banconote li davanti ai miei piedi, poi aprii gli occhi e, per qualche secondo, continuai a vederle ad occhi aperti… mi stropicciai gli occhi per vedere meglio e per vedere il da farsi, ma… lentamente, come nebbia al sole, si dissolsero cosi come il bell’incantesimo con mio disappunto. Andai a dormire pensoso, a digiuno e povero come prima!
Come se non bastasse, dopo un po’ di tempo, appena addormentato, la figura femminile di prima RIECCOLA! E mi riapparve vicino al letto, feci finta di non farci caso, ma dopo un’istante, mi sentii tirare con forza dai piedi fuori dal letto e verso il cortiletto interno…mi svegliai e rimasi un po’ turbato, poi cercai di riaddormentarmi, non senza il fondato timore che ritornasse con altri nuovi programmi per allietarmi la nottata…pregai, pregai persino quei santi che non avevo mai pregato… non si sa mai!…

Il giorno dopo raccontai tutto a Salvatore che divertito, Lui! mi disse che dovevano essere i suoi nonni che, forse, erano ancora lì in quella casa per custodirla… sigh! Pensai molto preoccupato alla notte seguente ed ai nuovi programmi che sicuramente mi aspettavano.
Riguardo alle banconote che avevo visto, mi disse che in passato, li nella stessa casa, ne avevano trovate diverse volte come per incanto…loro però!…
Devo dire che Salvatore P. è, per molti aspetti, un mistero ed altrettanto misteriosa è tutta la Sua vita e ciò che lo circonda fin dalla Sua nascita.
Elio D.

(Visited 139 times, 1 visits today)