venerdì, Novembre 22, 2019
Digiuno Terapeutico
14:11
Compendio al digiuno
13:54
Digiuno terapeutico 1ª parte
29:59
Digiuno terapeutico 2ª parte
18:01
Digiuno durante il viaggio in India e in Brasile
21:46
Digiuno Terapeutico 6 di 21 (Titolo originale Digiuno ulteriori chiarimenti)
12:43
Digiuno Terapeutico 7 di 21 (Titolo originale Atteggiamenti psicologici al digiuno)
13:22
Digiuno terapeutico 8 di 21 (Titolo originale Digiuno Terapeutico chiarimenti)
20:59
Digiuno Terapeutico 9 di 21 (Titolo originale Chiarimenti sul digiuno terapetico e cibi di transito)
17:16
Digiuno Terapeutico 10 di 21 (Titolo originale Cibi di transito)
30:31
Digiuno Terapeutico 11 di 21 (Titolo originale Alimentazione dopo il digiuno)
05:20
Digiuno Terapeutico 12 di 21 (Tit. orig. Enteroclisma e lavanda vaginale)
16:59
Digiuno Terapeutico 13 di 21 (Titolo originale UOMINI, OMINICCHI E QUAQUARAQUA)
15:02
Digiuno Terapeutico 14 di 21 (Titolo originale Approccio al digiuno)
15:07
Digiuno terapeutico 15 di 21 (Tit. originale il nostro corpo produce da se ciò di cui ha bisogno)
14:15
Digiuno Terapeutico 16 di 21 (Titolo orig Perchè è difficile un digiuno da soli
29:29
Digiuno Terapeutico 17 di 21 (Titolo originale Cosa significa un digiuno di 40 giorni)
34:50
Digiuno terapeutico 18 di 21 (PERCHE E DIFFICILE MA NON IMPOSSIBILE IL DIGIUNO T A CASA PROPRIA
31:01
Digiuno Terapeutico 19 di 21 (Digiunare da soli, dolori mestruali, bambini e pediat)
21:49
Digiuno Terapeutico 20 di 21 Titolo (IL DIGIUNO NEL DESERTO DI GESU)
15:25
Digiuno Terapeutico 21 di 21 (Titolo orig Digiuno e varie per svegliarsi)
14:33

IL DIGIUNO TERAPEUTICO A CASA DI SALVATORE PALADINO

Questo è il digiuno terapeutico come ho potuto constatare personalmente, veniva eseguito a casa di Salvatore.
Sono d’obbligo alcune considerazioni preliminari importanti. Per tutto ciò che riguarda il digiuno bisogna innanzitutto studiare tutti i video di Salvatore riguardo questo argomento e tutti gli altri video nello stesso tempo. Si tratta di più di 800 video non solo riguardanti il digiuno, che bisogna studiare insieme ai video sul digiuno. Il digiuno terapeutico fatto a casa propria non potrà mai avere i risultati che aveva, fatto a casa di Salvatore. Nella playlist disponibile in questa pagina abbiamo comunque organizzato l’argomento trattato da Salvatore in 21 episodi da vedere nell’ordine indicato.
Innanzitutto la “vicinanza” con Salvatore costituiva almeno la metà dell’esito terapeutico.
La “connessione” che si è in grado di stabilire con Salvatore è la parte integrante di un percorso del genere. Dato che Salvatore stesso, a causa dell’impossibiltià di isoalrsi dal contesto sociale, scoraggiava il digiuno “fai da te” anche noi lo sconsigliamo. Al suo posto Salvatore raccomandava una dieta di cibi di transito. Detto questo, le altre condizioni che rendono completamente differente il digiuno come veniva fatto da Salvatore rispetto a casa propria, va ricordato che la casa stessa di Salvatore, la struttura e il giardino, costituivano non solo una zona di pace e serenità, isolata da qualsiasi contesto e influenza esterna, ma era  una zona “schermata” e protetta da qualsiasi intrusione negativa esterna.
Inutile menzionare il fatto che l’area era immersa e circondata dalla natura, il clima, il sole la pulizia dell’aria, la vicinanza dal mare: già solo il contesto naturale rende l’idea della differenza con un digiuno fatto – per esempio – in una città metropolitana, con i problemi di inquinamento e quant’altro.
Dato che il digiuno terapeutico prevede l’assunzione continua di tisane, la qualità dell’acqua è molto importante, Era presente un pozzo costruito da Salvatore stesso e le tisane erano preparate con questa acqua molto pulita – non quindi acqua di rubinetto sporchissima che la maggioranza dele persone ha a disposizione a casa propria. Lo stesso dicasi per la frutta e verdura – la differenza tra quella a disposizione a casa di Salvatore Paladino (ad esempio i limoni raccolti dagli alberi del suo giardino), o proveniente da agricoltori della zona a seconda della disponibilità e della stagione, con quella che abbiamo a disposizione in città. (va ricordato comunque che l’acqua e la frutta si può “pulire” trattandola con l’argilla (vedi i video relativi di Salvatore Paladino).
L’isolamento totale è quindi una condizione sine qua non – ma tutto questo è già spiegato nei video ai quali invitiamo i lettori allo studio approfondito.
Un altra cosa che andrebbe spiegata riguarda la terapia con l’argilla – parte integrante del percorso – sulla quale non mi esprimerò in questo articolo perché aprirebbe un capitolo troppo ampio e anche per i motivi che menzionerò in seguito. Quindi i 4 elementi del Fuoco (il sole), della Terra (argilla), dell’Aria e Acqua, sono tutti indispensabili nel Digiuno Terapeutico, e l’alimentazione è solo una parte.
I seminari e le informazioni fornite da Salvatore giornalmente sono, come abbiamo già detto, una parte fondamentale, e non accessoria, è bene ripeterlo e sottolinearlo ancora. Salvatore raccoglieva le sporcizie psichiche e mentali degli ospiti cosa che nussun altro è in grado di fare, neppure lontanamente.

Detto questo di seguito il protocollo alimentare del Digiuno Terapeutico di 40 giorni come io lo eseguii nel periodo estivo. Le informazioni giuste vanno comunque reperite con la visione di tutti gli 800 e più video del canale ufficiale storico di Salvatore Paladino. Questo è solo un documento – come gli altri presenti nel sito – a carattere di testimonianza e non invita al digiuno. Per quanto il protocollo che segue fosse applicato, oltre che per me stesso, anche ad altre 2-3 persone presenti, ciò non vuol dire che sia adatto ad ogni persona, ma che solo Salvatore sarebbe in grado di personalizzare il percorso caso per caso – come ha sempre fatto. Per tali motivi, come già detto questa è solo documentazione e non suggerimento su cosa fare, per nessun caso.

Al risveglio:
Clistere (come indicato nei video di Salvatore)
Cura del limone: partendo da un limone aggiungerne 1 ogni giorno fino al 9 giorno poi tornare indietro per altri 9 giorni fino ad arrivare di nuovo a 1 al giorno e mantenere per i giorni successivi sempre 1 limone al giorno. Il succo di limone va preso con altrettanta acqua ed argilla (argilla ventilata da bere) consultare i video di Salvatore.
Occasionalmente al mattino Salvatore preparava del succo di pomodoro fresco;
Nel corso della mattina con pause di mezz’ora tra una assunzione e l’altra: 20 gocce di propoli, 20 gocce do alcolatura d’aglio, 20 gocce di amaro di erbe svedese, tutte assunte con un poco d’acqua;
Durante tutta la giornata erano a disposizione 1-2 litri a testa rispettivamente di Tisana di Fieno Greco, Decotto di Equiseto, Brodo di Verdure, tutto filtrato in modo che si assumesse solo liquido.
20 gocce di propoli, 20 gocce di alcolatura d’aglio, 20 gocce di amaro di erbe svedese anche nel pomeriggio e alla sera (quindi tre volte al giorno);
Alla sera dopo il seminario si assumeva a seconda di ciò che Salvatore aveva preparato, 1 o 2 bicchieri di un succo di carote oppure di zucca oppure di fichi d’india oppure di uva, o di cachi, oppure un latte di mandorle oppure ancora del siero di latte (vedere per tutte le modalità di preparazione, i video di Salvatore). Salvatore offriva 1 o 2 fette di anguria a giorni alterni occasionalmente, alla sera, senza bisogno di passarla al setaccio o centrifugarla perchè è praticamente acqua.
Il miele era disponibile sempre per chi voleva aggiungerne un poco nelle tisane.
L’acqua di Kefir era disponibile a giorni alterni.

TRASCRIZIONE DI UN SEMINARIO DI SALVATORE PALADINO IN PROPOSITO:

Cos’è il digiuno terapeutico e cosa sono i cibi di transito ovvero come cambiare la propria vita da Onnivoro a Vegetariano-Crudo

Per fare il digiuno terapeutico bisogna uscire fuori da qualsiasi contesto sociale. Tu non puoi stare insieme alla tua famiglia perché altrimenti ti distruggerebbe non puoi lavorare e stare nello stesso tempo con la tua famiglia o nel contesto sociale, non puoi uscire con lo smog.

Nella maggior parte di queste situazioni non puoi fare niente.

Bisognerebbe fare come gli asceti che andavano nel deserto e facevano i digiuni al di fuori di qualsiasi forma di esistenza civile. Erano invece a contatto con aria, acqua, la terra, il sole, a contatto con gli angeli con le forme dei fauni e dei satiri o degli altri diciamo così spiriti elementali che sono attorno a noi in quelle zone e che possono aiutare.

Una persona che non può isolarsi come ho detto cosa può fare allora?

Niente può fare, deve apprendere tutte le mie informazioni e fare solo una dieta totale di cibi di transito accompagnata da enteroclisma e, se femmina, anche lavaggio vaginale. Deve prendere quindi coda cavallina e fieno greco quotidianamente, ce ne vuole tanto di queste due per una depurazione di diversi mesi.

Poi dovrà prendere solo frutta liquida e verdura liquida ma se ha una stazza grossa non deve neanche prendere frutta all’inizio ma fare solo clisteri e prendere le tisane di fieno greco e coda cavallina per smaltire le tossine che ci non dentro. Altrimenti se non farà il clistere, le tossine che ha dentro, per il loro scioglimento, per il muco stagnante, la merda costipata, potrebbe avvenire un blocco renale oppure una congestione.

Cos’è la dieta di cibi di transito? Perché si chiamano così?

Perché sono di transito ovvero non risiedono nello stomaco, nel senso, quando tu mangi una mela o mangi qualsiasi altra cosa spaghetti, quando metti in bocca la prima digestione avviene con la saliva che contiene delle sostanze che cominciano a sciogliere quegli alimenti Poi entrano nello stomaco è c’è l’acido cloridrico che le deve ridurre in chimo ovvero liquidi per poter fare transitare negli intestini.

Ora quando tu fai un centrifugato di cavoli, finocchi o di sedano insomma di tutte le verdure o frutta e tutte quelle cose che dovresti mangiare in insalata, o quando per esempio metti un pezzetto di carota nel piatto, non metti niente in realtà, non riesci a mangiarla bene ma quando tu metti mezzo chilo di carote in una centrifuga e viene un bel succo, tu avrai una serie incredibile di vitamine, Sali minerali oligoelementi, enzimi, specialmente gli enzimi che devono trasformare il cibo.

Tutto ciò si traduce in un aiuto incredibile per il tuo acido cloridrico che non si deve più sforzare 24 ore ogni giorno.

Allora ecco che lo stomaco si riposa, l’acido cloridrico si rafforza per eventuali casi successivi, per non creare congestioni.

Il cibo di transito non solo ti alimenta fisicamente e per quello che ho detto prima ma con la frutta frullata e passata al setaccio, per evitare che l’acido cloridrico e quindi in forma liquida filtrata rigenera non soltanto il corpo fisico ma anche il tuo corpo eterico, la tua psiche e starai sempre bene perchè il sistema immunitario diventa potentissimo.

Questo dovreste sapere e fare.

Quindi il cibo di transito non soltanto ti alimenta dieci volte di più dell’alimentazione normale che sono solo sporcizie che tu metti dentro e che ti appesantiscono e ti creano problemi.

I cibi di transito ti tolgono le malattie addirittura, il cervello, gli occhi si puliscono, aiuta per i glaucomi, le cataratte grazie ad un sangue pulito rosso, fluido, ossigenato: come la marea prima porta le sporcizie sulla spiaggia poi, cambiando alimentazione la stessa marea riporta nel profondo degli oceani, prima il sangue vischioso ti porta le sporcizie in tutti gli organi e poi un sangue fluido ossigenato e rosso toglie tutto.

Inoltre non ci sarà più calore interno, non avrai sete di acqua per l’assunzione di tutti questi liquidi dati dalle tisane di cui sopra e tutti i centrifugati che sono tutta acqua non avrai più sete ne calore interno perchè non avrai più putrefazione

I cibi di transito li puoi prendere per tutta una vita, che sarà meravigliosa e buona e mettere a tacere l’acido cloridrico in maniera permanente, tranne una tantum quando vorrai qualche divertimento ad esempio una pizza, un gelato, ma soltanto una tantum, per soddisfare la gola, il cervello, che vede certe cose

Sarai una persona fisicamente sana anche se magra, ma tonica e che fa delle attività agonistiche a livello superiore rispetto a coloro che mangiano.

Quelli che sono pieni di merda dicono a quello che è sano anche se e magro: stai morendo, che succede mangiati una bistecca ogni tanto…

Loro che mangiano carne sono malati e pieni di malattie.

Ricordo che i passati di verdure non sono cibi di transito anche se possono transitare più velocemente rispetto i cibi solidi perché l’acido cloridrico entra comunque in attività anche se in maniera minore ma non perde tutte quelle ore per sciogliere il cibo come succede con gli alimenti solidi.

La verdura passata equivale alle pappine dei bambini, può andare bene occasionalmente nel periodo invernale, ad esempio una pappina di fiocchi di avena o mais o di fieno greco o di ceci o di piselli o fagioli eccetera, così tu ti riscaldi, diventi forte, dormi tranquillamente perché non senti freddo o la fame nello stesso tempo hai già predigerito rispetto al cibo completamente solido che deve essere trasformato dall’acido cloridrico e siccome quando si dorme tutto si ferma tu cominci ad aver putrefazione perché il cibo è ancora nello stomaco.

Quindi prima di dormire non si deve mangiare e non si deve fare come quelli che fanno i bagordi con grigliare di pesce o carne e altre sporcizie di pasta al forno e poi va a letto… che vanno a fare a letto sti stronzi?

Rimanendo costantemente e perseverando con i soli cibi di transito puoi vivere tutta una vita serenamente e gioiosamente e in salute, con i cibi di transizione invece voi continuerete ad ammalarvi per i semplice motivo che con i cibi di transizione non riuscite a mantenere il comportamento corretto perché continuerete ad essere attirati dal cotto, tutte le cose che il vostro palato e i vostri occhi vedono la bellezza ossia ritorna la vostra informazione precedente, se non siete duri nel tenere voi tornerete quindi a fare i vegetariani ma i vegetariani di merda perché mangerete tutto cotto e vi ammalerete più dei carnivori.

Quindi cibi di transito, succhi di frutta e di verdura tutto quello che dovreste prendere masticando lo potete fare tranquillamente con i centrifugati, così l’acido cloridrico si silenzia.

Poi ogni tanto se volete mangiare una insalatona lo potete fare intanto l’acido cloridrico si è rafforzato e i villi che si sono puliti possono assorbire meglio gli alimenti.

E’ tutto un processo particolare di ristrutturazione rigenerazione e ciò deve avvenire gradualmente ma se viene interrotto con il ritorno al mangiare grossolano il processo di purificazione non si innesca più ma si bloccherà.

Salvatore Paladino

(Visited 12.897 times, 3 visits today)
error: Content is protected !!