Guardando tra i pizzini nella cassapanca di Salvatore, ho trovato una lettera del 30/4/1984, credo che sia alcuni giorni dopo la nascita di Elio (figlio di Salvatore), e infatti Ciruzzo Anselmo tra tutte le altre lettere scrive due poesie, una a Elio e una a sua sorella Selene, figli di Salvatore.
Io mi sono commosso nel leggerle e li voglio renderle note a voi (Luigi):

Ciao Elio:
come i fiori sei nato a Primavera!
Come la piantina che spinta sulla terra
anche tu manifesti la presenza della vita
a noi che sonnecchiamo
in questo mondo di stranezze.
Grazie Elio di avermi svegliato
e ridato quel dono “la gioia”
per offrirla a colui che anche me ha creato.

Source

(Visited 491 times, 1 visits today)